8 ottobre 2017. Gita di escursionismo. Val Codera.

Postato in Relazioni gite di Escursionismo

Logo timbro 80

Domenica 8 ottobre. Gita di escursionismo. Val Codera.

Con la gita di oggi si concludono le uscite di escursionismo del CAI di Carate.

Circa 20 partecipanti hanno raggiunto la Val Codera partendo da Novate Mezzola con un tempo stupendo. Come da tradizione con la gita di Ottobre celebriamo un momento conviviale unendo i colori dell’autunno al sapore dei prodotti locali, che quest’anno si sono gustati all’osteria Alpina nel piccolo villaggio di Codera.

Per la discesa, il gruppo ha attraversato la valle, raggiunto la frazione di San Giorgio e tornati a Novate Mezzola.

A conclusione della stagione, il comitato organizzativo dell’escursionismo ringrazia tutti i partecipanti, nella speranza che il programma di quest’anno sia stato di loro gradimento.

.

 20171008 GruppoEscursionismo
Vedi la galleria fotografica della giornata 

10 settembre 2017. Gita di escursionismo. Rifugio Città di Arona

Postato in Relazioni gite di Escursionismo

Logo timbro 80

Domenica 10 settembre. Gita di escursionismo. Rifugio Città di Arona.

Oggi gita di escursionismo CAI Carate al Rifugio Città di Arona all’Alpe Veglia in Piemonte. Una ventina le persone che sono partite stamattina dalla sede CAI, malgrado il meteo non promettente. Arrivati a San Domenico di Varzo a 1410 m, gli escursionisti si sono divisi in due gruppi. Il primo diretto al Lago delle Streghe raggiungendo poi il Rifugio Città di Arona a 1710 metri, il secondo gruppo ha seguito un diverso e più impegnativo percorso che li ha portati al Lago Bianco a quota 2157, raggiunta la meta sono poi ritornati verso il rifugio, ricongiungendosi agli altri. Poi tutti insieme sono tornati al punto di partenza scegliendo un itinerario ad anello.  Malgrado le previsioni meteo non fossero delle migliori, il gruppo ha potuto portare a termine l’escursione senza “bagnarsi” e addirittura con qualche raggio di sole.

La prossima gita sarà in Val Codera domenica 8 Ottobre.

 20170910 Alpe Veglia
Vedi la galleria fotografica della giornata 

23 agosto 2017. Don Gianpiero nel cuore del Monte Bianco

Postato in Relazioni gite di Escursionismo

Logo timbro 80

23 agosto 2017 – Don Gianpiero nel cuore del Monte Bianco.

Anche quest’anno Don Gianpiero Magni, prevosto di Carate Brianza, ha voluto mantenere la tradizione di una salita alpinistica in alta quota. Una salita nel massiccio del Monte Bianco è stata la meta scelta quest’anno. Come negli anni precedenti Don Gianpiero è stato accompagnato dal Presidente della locale sezione del CAI, Colombo Antonio, istruttore nazionale di alpinismo. I due sono partiti di prima mattina , il 23 di agosto in direzione di Courmayeur con l’obiettivo di effettuare la spettacolare traversata della Vallée Blanche dalla Punta Helbronner (3462m) in Italia e arrivo all’Aigulle du Midi (3842m) in Francia. Questa traversata si sviluppa nel cuore del bacino glaciale del Monte Bianco e permette con un impegnativo percorso alpinistico di unire queste due importanti cime. Una volta giunti sulla Punta Helbronner con la nuova funivia skyway, i due alpinisti si sono preparati con imbragatura, ramponi, piccozza e corda per affrontare il percorso sul ghiacciaio. Appena partiti, in pochi minuti i due sono passati sotto la verticale parete Nord della Tour Ronde (3792m). Dopo una breve e ripida discesa sono arrivati nel cuore della Vallée Blanche, nella caratteristica zona crepacciata. Circondati da questo spettacolare labirinto di ghiaccio e neve, tra passaggi su ponti di neve e alti crepacci i due si sono diretti verso la lunga salita che porta all’Aigulle du Midi. Ancora una stupenda visione dei famosi satelliti del Monte Bianco, il Gran Capucin (3838m) , il Pic Adolphe Rey (3535m), la Piramide du Tacul (3468m) con le loro verticali pareti di granito. Ancora spettacolo con il Pilier Gervasutti e il Triangle du Tacul per avvicinarsi alla meta prevista. La salita finisce, offrendo ai due alpinisti un’ultima aerea cresta finale, molto affilata che porta alla famosa grotta di ghiaccio proprio sull’Aigulle di Midi. Quattro ore di camminata impegnativa e faticosa per Don Gianpiero e Colombo, ma ampiamente ripagata dall’ambiente che circonda questo percorso. Don Gianpiero è rimasto molto soddisfatto di questa salita che sognava da diverso tempo e che ha potuto realizzare grazie al suo impegno e allenamento. Oramai dopo aver salito nei precedenti anni cime come il Gran Paradiso, il Monte Rosa non resta che pensare al Monte Bianco. Questo è un sogno che si potrebbe  realizzare nei prossimi anni.

 Larrivo in prossimità dellAigulle du Midi
Vedi la galleria fotografica della giornata 

"Montagna e bivacchi"-Bivacco Anghileri-Rusconi Domenica 31 luglio 2011

Postato in Attività escursionismo

 Bivacco Anghileri-Rusconi Domenica 31 luglio 2011 

"Montagna e bivacchi"

Partenza da Carate Brianza – sede CAI - ore 6.00 

Scheda Tecnica

Inizio escursione: Diga di Alpe Gera (Campomoro) 2.000 m circa

Arrivo: Bivacco Anghileri Rusconi - 2.654 m

Dislivello: 654 m

Tempo di percorrenza: 2h30’

Difficoltà: E (escursionistico)

Attrezzatura: Scarponcini, bastoncini

Itinerario Sintetico: Diga di Alpe Gera m 2000 - Alpe Gembrè m 2224 - pianoro m 2400

-Passo Confinale m 2628 - Bivacco Anghileri Rusconi m 2654

 

L’ultima escursione prima della “pausa estiva” ci porterà in Valmalenco alla scoperta

della bella e un poco dimenticata Val Poschiavina.

Il bivacco Anghileri-Rusconi è posto presso il Passo Confinale che, insieme ai passi

di Ur e Cancian, costituisce una delle porte più agevoli per passare dall'alta Valmalenco

orientale alla Valle di Poschiavo, in territorio svizzero. Il bivacco è una piccola,

classica struttura in lamiera con nove posti letto e aperta tutto l’anno, punto ideale

di partenza per le salite ai vicini Pizzo Varuna (m 3.453) e Cima Fontana (m. 3070).

 

Vedi volantino con programma completo

 

Bivacco_Anghileri   1
 Bivacco Anghileri-Rusconi  
 3  2
  Bivacco Anghileri-Rusconi 

 

Le iscrizioni alla gita sono aperte e si ricevono presso la sede del CAI il venerdi sera dalle ore 21:00.

Alpi Retiche - Valmalenco