Questa pagina raccoglie le proposte di trekking da parte della szione CAI di Carate Brianza.

Inoltre sono raccolte anche le esperienze fatte dai partecipanti alla passate edizioni.

escursionismostilizzato

 

Proposta 2024. Selvaggio Blu. Sardegna. Golfo di Orosei.

TREKKING "SELVAGGIO BLU", CONOSCIUTO COME IL PIU' SELVAGGIO IN ITALIA.

28 OTTOBRE - 3 NOVEMBRE 2024

sardegnaConsiderato il trekking più impegnativo in Italia, “Selvaggio Blu” si svolge in uno dei più bei tratti del litorale Italiano con suggestivi panorami.

Sospeso tra il più limpido mare del bacino Mediterraneo ed alte pareti rocciose, offre un insieme di paesaggi e situazioni introvabili in altri luoghi e per questo è considerato un toccasana per lo spirito.

È un trekking durante il quale si apprezza un ambiente isolato dove raramente si incontrano altre persone e dove non vi sono strade, case o altro che richiami la presenza umana che non siano testimonianze antiche della vita dei pastori di capre e dei carbonai che qui svolsero la loro dura attività fino agli anni ‘60.

Insomma un’esperienza che va al di là del semplice camminare con lo zaino in spalla.  

 

Itinerario

Selvaggio bluIl "Selvaggio Blu" si svolge in direzione sud-nord con partenza da Pedra Longa, a breve distanza da Arbatax sulla costa orientale della Sardegna, ed arrivo a Cala Sisine dopo quattro pernottamenti intermedi in sacco a pelo e tenda. 

L'itinerario è suddiviso in cinque tappe e deve essere affrontato con una buona preparazione fisica per superare qualche tratto esposto o di facile arrampicata, nonché qualche calata in corda doppia. 

I dislivelli non sono eccessivi, ma l'asperità del terreno e le difficoltà d’orientamento fanno sì che le tappe non siano mai brevi. È un’attraversata senza punti d’appoggio dove è necessaria la completa autonomia. Approvvigionamenti di cibo e acqua via mare durante il percorso.

Al trekking possono partecipare escursionisti allenati e abituati a camminare anche su terreni impervi. Si tratta in ogni caso di un percorso impegnativo che presenta alcune difficoltà alpinistiche superabili anche dai non esperti con l’assistenza di una guida alpina.

Le ore di cammino indicative sono quelle effettive e quindi non includono le soste. L’itinerario si può prestare a varianti che la guida alpina potrà scegliere in relazione alle condizioni meteo, alla stagione, ai partecipanti con possibilità di vie di fuga in caso di bisogno, il tutto senza nulla togliere alla bellezza dell’itinerario stesso.

 

Programma

Il programma proposto è ideato su sette giorni Milano/Milano

Giorno precedente la partenza del trekking: Arrivo da Milano. Incontro con i partecipanti a Santa Maria Navarrese, descrizione del trek, suggerimenti della guida e verifica equipaggiamento. Cena compresa e notte in B/B.

Inizio trekking

1° giorno - Tappa: S. Maria Navarrese località Pedra Longa -- Porto Pedrosu o Porto Quao (Ore 7).

2° giorno - Tappa: Porto Pedrosu o Portu Quao – Cala Goloritzé; poi trasferimento in barca a Cala Mariuolo (Ore 7)

3° giorno - Tappa: Cala Mariuolo – Grotta del Fico (Ore 7)

4° giorno - Tappa: Grotta del Fico – Cala Biriola  (Ore 5)

5° giorno - Tappa: Cala Biriola – Cala Sisine (Ore 5)

Fine trekking

Da qui rientro in barca a Santa Maria Navarrese. Cena e pernottamento in B/B.

Giorno del ritorno a Milano: colazione, giornata a disposizione, partenza.

 

Per ogni informazione è possibile richiederla diretta presso la sede CAI Carate il venerdì sera dalle 21:00 alle 23:00, oppure scrivere una mail a info@caicaratebrianza.it

Inoltre, per chi fosse interessato, può anche chiedere di essere inserito in una chat di whatsapp dedicata a questo programma registrandosi a questo link: --> Registrazione

 

L'eventuale conferma di partecipazione va fatta entro fine settembre.

Proposta 2024. Marettimo. Sicilia. Isole Egadi.

TREKKING SU MARETTIMO, UNA DELLE ISOLE PIÙ SELVAGGE DELLE EGADI.

12-17 MAGGIO 2024
SiciliaMaps

Il programma è una proposta interessante e molto bella:

“La scoperta dell’isola di Marettimo, l'isola considerata sacra, nei suoi angoli più selvaggi”

Marettimo è l’isola più montuosa dell’arcipelago delle Isole Egadi: la vetta più alta è Pizzo Falcone (686 m. s.l.m.). Ha uno sviluppo costiero di 19 Km. e una superficie di 12,3 Kmq.

L’isolamento dalla terraferma da cui si staccò 600.000 anni or sono, fa di Marettimo una delle isole più interessanti del Mediterraneo e adatta a chi ama il trekking ed immergersi tra i profumi ed i colori della macchia mediterranea e l’azzurro del mare.

La particolare conformazione rocciosa e la presenza di numerose sorgenti d’acqua, ha permesso la conservazione di oltre 500 specie botaniche alcune delle quali endemiche.

La vegetazione dell’isola, nella parte più alta, è quella tipica della macchia mediterranea. A Marettimo vivono inoltre parecchie specie animali, é facile incontrare mufloni, cervi, cinghiali e conigli selvatici.

Dal punto di vista faunistico l’isola riveste particolare importanza per l’avifauna, trovandosi sulle rotte migratorie, per cui è possibile osservare moltissimi uccelli di passo. 

 

Itinerario

foto.jpgI percorsi su quest'isola si svolgono in gran parte su sentieri che non richiedono particolari doti fisiche ma una buona padronanza di camminata. Alcuni tratti, spettacolari per la loro panoramicità, richiedono solo attenzione. A picco sul mare danno l'impressione di essere a bordo di un aereo e a volte si ha l'impressione di essere sospesi tra cielo e mare.

Le gite che si sviluppano in questi cinque giorni, permettono di visitare l'intera isola seguendone le frastagliate coste tra rocce e mare.

Dal primo giorno, partendo dal paese si tocca Punta Basano e poi si va al faro a Punta Libeccio. Come per tutte le gite, si ritorna poi al paese per riposarsi e rifocillarsi per il giorno successivo.

La seconda giornata di trekking è dedicata alla Cala Bianca passando per la Punta Troia. Infine il terzo giorno si sale la cima più alta dell'isola, il Pizzo Falcone dalla cui cima a 686m si può vedere l'intero territorio a 360°.

L'avventura termina poi con una giornata dedicata alla circunnavigazione dell'isola per ammirare i luoghi appena visitati ma guardandoli da una diversa prospettiva a bordo di una barca.

Programma

Il programma proposto è ideato su sei giorni Milano/Milano.

1° giorno: Partenza da Milano (Orio) e arrivo a Trapani. Trasferimento in motonave a Marettimo.

Inizio trekking

2° giorno: Escursione alla Punta Basano e proseguimento al faro verso la costa settentrionale.

3° giorno:  Escursione verso Punta Troia e a seguire Cala Bianca.

4° giorno:  Salita alla Punta Falcone, la vetta più alta dell'isola.

Fine trekking

5° giorno: Escursione in barca con il periplo dell'isola oppure in alternativa trasferimento in barca a Levanzo con escursione sull'isola. In serata trasferimento a Trapani.

6° giorno: Rientro a Milano.

--> Scarica la mappa di Marettimo 

Per ogni informazione è possibile richiederla diretta presso la sede CAI Carate il venerdì sera dalle 21:00 alle 23:00, oppure scrivere una mail a info@caicaratebrianza.it

Inoltre, per chi fosse interessato, può anche chiedere di essere inserito in una chat di whatsapp dedicata a questo programma registrandosi a questo link: --> Registrazione

 

L'eventuale conferma di partecipazione va fatta entro fine febbraio.

Cookie policy

Questo sito utilizza cookies necessari al solo funzionamento del sito e per i fini illustrati nella privacy policy. Accettando, scorrendo questa pagina o continuando la navigazione, si accetta la privacy policy.

Privacy policy