Orobie: 88 immagini per arrampicare
 
Titolo:      Orobie: 88 immagini per arrampicare
Categoria:      Guide alpinistiche
Posizione libro:      GAL-xx
Autori:      Nino Calegari
ISBN-10(13):      00001
Editore:      Bolis
Data di pubblicazione :      1985
Numero di pagine:      224
Lingua:      Italiano
Prezzo:      0.00
Apprezzamento:      0 
Copertina:      cover
Descrizione:     

Da molto tempo si sentiva l'esigenza di una pubblicazione che trattasse dell'alpinismo sulle Orobie e ne descrivesse i percorsi più interessanti e tecnicamente più validi. Si era in un primo tempo pensato ad una riedizione del volume della guida «Monti d'Italia», ma una serie di circostanze negative e soprattutto la necessità di non perdere ulteriore tempo ci ha consigliato di pubblicare questa selezione di ascensioni nelle Orobie, ritenendo un siffatto volume decisamente più gradito ad un più vasto pubblico di appassionati della montagna che avranno così l'opportunità di conoscere le nostre Orobie, di frequentarle e di arrampicare lungo itinerari poco conosciuti, ma pur sempre esteticamente belli e in un ambiente quanto mai suggestivo. L'amico Sandro Longhi, delle Poligrafiche Bolis, si dichiarò subito entusiasta non appena gli illustrammo il progetto della nostra Sezione del C.A.I. e, dimostrando ancora una volta la sua sensibilità e disponibilità quando si tratta di pubblicazioni riguardanti il nostro territorio bergamasco, ha dato alle stampe un volume molto bello ed elegante secondo tradizione. Gli autori spiegheranno i motivi che li hanno spinti alla pubblicazione di questo volume e, quindi, sull'argomento non mi intrattengo, ma desidero invece ringraziarli per il lavoro compiuto e con essi ringraziare tutti quanti a tal fine hanno collaborato. Degli autori dirò che Nino e Santino Calegari, che le Orobie conoscono palmo per palmo per averle frequentate e per avere tracciato parecchie «vie nuove», mettono a disposizione questa loro esperienza e conducono i lettori sulle nostre montagne aiutando a scoprirle e riscoprirle nei loro aspetti classici e reconditi. Nino ha posto come sempre tutto il suo vivo entusiasmo e la sua competenza nella realizzazione della parte descrittiva, lasciando al fratello Santino, accademico del C.A.I. ed eccellente fotografo, l'impegno dell'illustrazione fotografica dei testi. A loro si è poi unito Franco Radici che ha dato un ulteriore saggio della sua capacità artistica, non disgiunta da una perfetta conoscenza delle montagne, nel corredare il volume con i consueti, efficaci disegni illustrativi. Questo scrivo perché, solitamente, quando ci troviamo di fronte ad un'opera compiuta, facilmente dimentichiamo le fatiche d'ogni genere che sono state affrontate da coloro che l'hanno realizzata. Le montagne descritte in quest'opera consentono molte soddisfazioni: l'alpinista troverà percorsi semplici ed arrampicate più impegnative, ma per tutti i lettori vi sono motivi di studio, di cultura e di riflessione. 

Il volume sarà prezioso per chi vorrà scalare, ad esempio, lo spigolo Nord del Cimon della Bagozza, o lo spigolo Nord-Ovest della Presolana Occidentale, ma lo scopo principale della realizzazione è un altro e precisamente ricordare che nelle Orobie vi sono splendidi posti di svago per chi ama la natura, la cultura e le tradizioni. E questa categoria di persone diventa sempre più numerosa dal momento che l'impostazione attuale della vita finisce col distogliere l'uomo dal contatto con la natura e quindi sempre più assillante si fa il desiderio di un ritorno ad essa. Si intende pertanto esprimere l'augurio che, anche in questa occasione, il nostro lavoro, il lavoro della Sezione di Bergamo del Club Alpino Italiano, tanto per intenderci, possa soprattutto servire ad una migliore conoscenza dell'ambiente alpino e della sua natura, presupposto basilare per la formazione di una reale concierge di salvaguardia dell'ancora notevole patrimonio paesaggistico-ambientale che ci circonda.

Antonio Salvi

Presidente della Sezione di Bergamo del Club Alpino Italiano

Please past text to modal