Warning: Use of undefined constant _BOOKLIBRARY_LANGUAGE_TUR - assumed '_BOOKLIBRARY_LANGUAGE_TUR' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /home/h6273d5l/public_html/administrator/components/com_booklibrary/admin.booklibrary.class.others.php on line 422
Vedi tutta la biblioteca: Schweiz plaisir SUD 2000
Titolo:      Schweiz plaisir SUD 2000
Categorie:      Guide alpinistiche
LibroID:      GA-xx
Autori:      Jurg Von Kanel
ISBN-10(13):      3906087115
Editore:      Edition Filidor
Data pubblicazione:      2000
Number of pages:      259
Lingua:      Olandese
Prezzo:      0.00
Valutazione:      0 
Immagine:      cover
Descrizione:     

Il successo della prima edizione di Plaisir Sud, esaurita in breve tempo, ha superato di gran lunga le mie aspettative e mi ha dato la carica per affrontare la seconda edizione. Per gli arrampicatori a settentrione delle Alpi, sud non significa solo un'alternativa asciutta al clima spesso umido del nord. Significa anche un ambiente più «vacanziero» ed una scelta vastissima di itinerari: accanto a palestre di conglomerato troviamo soleggiate placche granitiche, ripide e lavorate falesie calcaree, lunghe vie d'alta montagna, e a due passi vi è sempre una simpatica trattoria con l'ottimo piatto di polenta e salsicce di turno. Sarebbe stato facile riprendere la prima edizione e ristamparla senza modifiche, ma ciò sarebbe andato contro i miei principi e avrebbe negato le nuove apriture ed attrezzature realizzate nel frattempo. Nella sua veste attuale, la guida descrive più di 3000 tiri di corda, molti dei quali in uno dei 13 nuovi siti presentati. Particolarmente impressionato mi hanno i dintorni di Briançon, un paradiso per l'arrampicata nelle Alpi francesi. Pure dei paretoni granitici attorno al Rifugio Dalmazzi nel massiccio del Monte Bianco, belli freschi in mezzo all'afa estiva, serbo un ottimo ricordo. E persino in regioni già iper-spittate come il Ticino o il Lecchese continuano a spuntare nuove pareti. Un grazie a tutti coloro che mi hanno spedito annotazioni o commenti, permettendo così di correggere errori e tenere aggiornata la guida. Spesso mi è stato rimproverato che la Via Cassin al Badile (Bregaglia) non avrebbe nulla a che vedere con il concetto di plaisir. A mio modo di vedere, la simbologia per il grado d'impegno e d'attrezzatura impiegata nella descrizione evidenzia in modo sufficiente il carattere alpino di questa salita. Eliminare un itinerario simile dalla guida sarebbe un gran peccato, tanto più che per cordate affiatate e sicure la via è certo un plaisir. Viceversa ho eliminato dalla mia selezione alcune vie, in primo luogo nella regione delle capanne Gianetti e Allievi e in altre falesie meno interessanti, per lasciar posto a nuovi orizzonti. Accanto a ogni descrizione si trova anche uno spazio destinato a eventuali annotazioni personali - per sapere anche dopo anni con chi, quando e come. E forse perché.

Desidero ringraziare tutti coloro che mi hanno fornito materiale, informazioni e correzioni, e anche chi mi ha sostenuto durante interminabili notti gelide trascorse a disegnare e a scrivere. Un grazie particolare a Habi Trachsel per la rilettura del manoscritto, ma anche per avermi preso con sé tempi addietro quando andava ad arrampicare. Grazie a lui e con lui ho scoperto il piacere delle salite impegnative. Infine ringrazio Marco Volken e Ruedi Meier per le traduzioni dei testi e Berni van Dierendonck per la redazione di queste righe.

Reichenbach, febbraio 2000, in una gelida giornata invernale Jùrg von Kànel