Vedi tutta la biblioteca: Masino Bregaglia. Regno del granito. Volume 2
Titolo:      Masino Bregaglia. Regno del granito. Volume 2
Categoria:      Guide alpinistiche
Posizione libro:      GA-C1
Autori:      Andrea Gaddi
ISBN-10(13):      00001
Editore:      Polaris
Data di pubblicazione :      2009
Numero di pagine:      0
Lingua:      Italiano
Prezzo:      0.00
Apprezzamento:      0 
Copertina:      cover
Descrizione:     

Dopo la recente Guida di Andrea Gaddi sulle vie in quota nel Masino ed in Bregaglia, l’Autore si sposta sul fondovalle della Val Masino, passa quindi nella mitica Val di Mello, la parte principale dell’opera, e, scavalcando la cresta di confine, va a finire nel meraviglioso bacino dell’Albigna. “Un’altra guida della Val di Mello?”. “Se ne sentiva la mancanza?” Così si sentirà dire in giro, mi son detto…

Poi ho fatto passare tutte le oltre 500 pagine del libro (un bel mattoncino in formato tascabile, se non fosse per lo spessore), e mi sono tolto il dubbio: non so se il popolo degli scalatori si porrà queste domande; nel caso sarebbero del tutto fuori luogo. Una lunga carrellata di fotografie… Dopo un po’ non faccio più caso ai tracciati delle vie (che saranno comunque assai utili quando andrò a scegliermi qualcosa da ripetere) e mi faccio prendere da un caleidoscopio di sensazioni. Milioni di cristalli luccicanti su sconfinati specchi di granito, fessure che si perdono del cielo, i volti sorridenti e barbuti dei ragazzi “di allora” che per primi hanno scalato i dinosauri dispersi tra i faggi, e le enormi sagome stagliate contro il cielo nero, colpite in pieno dalla luce della luna. Forse è meglio tornare a sfogliare il libro, altrimenti la mente si perde, notando subito il corposo aggiornamento delle possibilità di arrampicata in queste valli. Oltre alle foto, che hanno il pregio di dare una reale collocazione agli itinerari, ci sono anche le “topos” grafiche e la descrizione tiro-pertiro di tutte le vie. Avendo a mia volta pubblicato qualche guida, faccio mentalmente il conto delle nottate passate sulla tastiera, con il tavolo ingombro di relazioni, appunti, riviste e vecchie pubblicazioni. Un lavoro massacrante!

La curiosità di aggiornarmi sulle novità termina a pagina 516, quando anche la magica Albigna è passata al setaccio; allora torno indietro perchè mi era sembrato di notare qualcosa di particolarmente interessante: una completa carrellata delle vicende che hanno fatto la storia dell’arrampicata da queste parti, e poi gli scritti dei protagonisti. Non me ne vogliano tutti gli altri, ma le visioni del Bosca e del Merizzi (Jacopo) sono proprio imperdibili… Le coordinate dell’opera sono: 516pagine, formato 11,5 x 17cm, 281 vie (molte mai recensite; solo in zona Remenno 80 itinerari inediti) con descrizione tiro per tiro, disegno e tracciato su foto, revisione di Simone Pedeferri (per Remenno – Val di Mello) e di Rossano Libera - Renata Rossi per l’Albigna. Una garanzia in più per l’attendibilità del libro. Congratulazioni ad Andrea Gaddi per il colpo grosso messo a segno.

Pietro Corti