30 giugno 2014 -Rassegna cinematografica- La vetta inconquistabile

Postato in Rassegna cinematografica

Continua la rassegna cinematografica presso la sede CAI di Carate Brianza.

La prossima proiezione riguarda un grande alpinista, scomparso nel 1997.

anatoliSi tratta di Anatoli Boukreev, kazano, noto per la sua forza, resistenza e l'altruismo durante le scalate degli 8000. Di lui si possono leggere grandi successi letterari come "Aria sottile", "Everest 96- Cronaca di un salvataggio impossibile" e postumo "Un posto in cielo - I diari di un eroe inconsapevole".

Scarica qui la scheda personaggio e film. Vi aspettiamo numerosi in sede alle ore 21:00 del 30 giugno 2014.

Link contenente ulteriori informazioni di Boukreev

7 luglio 2014 -Rassegna cinematografica- "Arrampicata e volo"

Postato in Rassegna cinematografica

Altro appuntamento per la rassegna cinematografica presso la sede CAI di Carate Brianza.

Con il ciclo "Arrampicata e volo" vedremo come sia possibile collegare fra di loro, discipline diverse ma che hanno in comune la montagna, inoltre potremo seguire un capolavoro di Gerhard König che documenta una spettacolare scalata di Beat Kammerlander in Ratikon.

foto

 

Il primo film in lingua originale ma con immagini che rendono superflue le parole ci terrà con il fiato in sospeso fino all'ultimo minuto.

 

 

 

 

 

 

 

foto

Il secondo filmato, magistralmente diretto da König, non ha bisogno neanche del parlato. Con la musica, le immagini, i rumori di fondo ed alcune semplici didascalie, ci legherà a questa difficile impresa di Kammerlander.

 

 

 

 

 

 

 

Scarica da qui la scheda dei personaggi e dei film in programmazione lunedì prossimo 7 luglio.

Vi aspettiamo numerosi in sede alle ore 21:00 del 7 luglio 2014.

 

 

 

28 luglio 2014 -Rassegna cinematografica- "8000 La storia"

Postato in Rassegna cinematografica

28 luglio 2014 -Rassegna cinematografica- "8000 La storia"

Altro appuntamento per la rassegna cinematografica presso la sede CAI di Carate Brianza.

Per il ciclo "8000 La storia" con il film "Everest senza maschera",  rivivremo un capitolo fondamentale della salita sugli 8000. Reinhol Messner sarà il protagonista con Peter Habeler della prima salita sull'Everest,  una montagna di 8848 metri, senza l'ausilio delle bombole di ossigeno.

Reinhold-MessnerDi Messner si è già detto tutto ed il contrario di tutto: il suo “Everest senza maschera” è il frutto di una grande capacità innovativa, riconosciutagli a posteriori, di vedere oltre gli schemi preconcetti e cristallizzati. Salire senza ossigeno sino in vetta era stato sempre considerato un suicidio razionale e scientificamente studiato: l'altoatesino, in compagnia di Peter Habeler, ha dimostrato come sia possibile infrangere una barriera fisica e psicologica. Viene metaforicamente chiuso l'ombrello dell'“aria inglese”, come gli sherpa chiamavano l'ossigeno, e ci si pone di fronte alla montagna in maniera diversa, più naturale e più spontanea. I due alpinisti salgono l'Everest in maniera costante e decisa, veloce e sicura, respirando solo l'aria rarefatta degli ottomila, in perfetta sintonia con l'ambiente circostante; l'allenamento testato in grandi salite europee (si ricordi fra tutte la Nord dell'Eiger a tempo di record), riduce drasticamente la permanenza di Messner e di Habeler nella “zona della morte”, a tutto vantaggio della loro integrità. In questo tripudio entusiastico, legato alla innovativa prestazione, spiace solo ricordare come l'efficace sodalizio verrà meno al ritorno in Europa, per polemiche difficili da comprendere e da spiegare.

 

Dallo stupore alla conoscenza

Postato in Manifestazioni

Conferenza preparatoria alla osservazione del cielo invernale-primaverile programmata per Sabato 1° Marzo 2014

Tutti noi in più occasioni siamo rimasti stupiti dallo spettacolo offerto dal cielo stellato ed abbiamo desiderato conoscerne qualche particolare per poterlo apprezzare sempre di più. Per questo la conferenza, oltre a costituire la preparazione all’osservazione programmata, illustrerà passo-passo come organizzare una osservazione offrendo ai partecipanti nozioni sulle competenze necessarie per una contemplazione del cielo ad occhio nudo, con binocoli e telescopi.

Tutta la documentazione QUI.

17 novembre 2013 - Pranzo Sociale a Torino

Postato in Relazioni manifestazioni

 

17 Novembre 2013 - Pranzo Sociale a Torino

E’ stata Torino, la città scelta come meta dal CAI di Carate Brianza per organizzare il tradizionale pranzo sociale annuale. Il motivo che ha spinto l’organizzazione a scegliere questo luogo è la celebrazione del 150° anniversario della fondazione del Club Alpino Italiano. Fu infatti a Torino che nel 1863, Quintino Sella pose le fondamenta di questo importate sodalizio di cui fa parte anche la nostra città. La comitiva partita da Carate di buon’ora ha raggiunto la prima capitale d’Italia incontrando anche la grande manifestazione della Maratona di Torino con migliaia di atleti che gareggiavano. Accompagnati da una guida locale, i partecipanti alla gita, hanno così potuto visitare i luoghi più interessanti partendo da Piazza Castello passando poi per la famosa Piazza San Carlo, “il salotto di Torino”. Il giro è poi continuato visitando la chiesa San Filippo Neri, il Collegio dei Nobili, la Piazza Caregnano, stile barocco e sede del primo parlamento italiano (fotografia del gruppo davanti al Palazzo). Il tutto si è concluso passeggiando sulla via Po fino a raggiungere il ponte che lo attraversa. Il gruppo ha poi visitato il Museo della Montagna e i Giardini del Valentino. La giornata con leggera foschia ma temperatura mite ha reso la gita piacevole e la compagine ha potuto quindi raggiungere il ristorante nei pressi di Chivasso dove è continuata la giornata con un pranzo a base di specialità piemontesi. Al termine, sono stati premiati i soci “fedeli” che hanno compiuto il 25° anno di tesseramento, consegnando loro il distintivo dell’associazione. I soci che hanno raggiunto questo traguardo sono : Riva Giuliano , Riva Gabriele, Sirtori Diego, Borgonovo Flaminio, Colombo Franco, Danielli Giuseppe, Longoni Mario, Piccin Maurizio, Pozzoni Daniele, Redaelli Monica, Sironi Renzo, Vimercati Andrea e Vismara Daniela. È così terminata l’impegnativa ma interessante manifestazione.

 
foto 
     Vedi la galleria fotografica della giornata

20 luglio 2013 Arena di Verona - Il Trovatore

Postato in Relazioni manifestazioni

 

20 luglio 2012 Arena di Verona - Il Trovatore

Come da tradizione decennale, anche quest’anno il CAI ha organizzato una gita culturale per i propri soci e simpatizzanti. Come meta la città di Verona e la famosa Arena. In occasione del centenario dalla morte di Giuseppe Verdi, Verona ha organizzato diversi eventi a lui dedicati. Il CAI ha deciso di partecipare ad una delle sue più famose opere “Il Trovatore”.Partiti da Carate Brianza il giorno di sabato 20 luglio alle ore 14:30, i 54 partecipanti sono arrivati a Verona nel tardo pomeriggio. In attesa di entrare in Arena, il CAI ha offerto ai partecipanti una leggera ma gustosa merenda con pane, salame e vino. Dopo la merenda una veloce visita alla città ed in particolare nel centro storico e relativa foto di gruppo. Arrivata l’ora di ingresso alla’Arena si sono quindi sistemati sulle gradinate. Malgrado la temperatura decisamente estiva, il gruppo ha quindi assistito all’opera ammirando la favolosa scenografia di Zeffirelli. L’opera è quindi terminata a notte fonda e il gruppo caratese ha potuto ritornare al pullman che li ha poi riportati a Carate in piena notte alle 2:30 di domenica mattina. L’appuntamento per la cultura è quindi per il prossimo anno sempre in Arena per assistere ad un’opera lirica.

 
foto 
     

"Montagna e tradizioni" - Pranzo sociale ad Aosta 18 Novembre 2012

Postato in Manifestazioni

Domenica 18 novembre, si è concluso il programma annuale della sezione C.A.I. di Carate Brianza con il pranzo sociale. Partenza dalla nostra sede per la prima tappa della giornata al lago di Viverone; raggiunta in seguito l'accogliente città di Aosta, abbiamo intrapreso un interessante tour guidato, con l'aiuto di una preparatissima guida, per i principali monumenti della città.

Al termine ci siamo trasferiti nel borgo di Nus nel caratteristico agriturismo "Maison Rosset" per terminare la giornata con "le gambe sotto il tavolo"; menù gradito, abbondante e ben variato con le specialità caratteristiche della Valle.

Inoltre come da tradizione sono stati premiati i soci “più vecchi” tra cui anche i 50esimi del vicepresidente Francesco Meregalli e del presidente degli artigiani di Carate Giannino Villa.

Ecco gli altri festeggiati:

50° ->  Alessandro Consonni, Mario Consonni, Arduino Decet

25° -> Valentina Beretta, Andrea Camellini, Maurizio Cantoni, Ferruccio Novati, Antonio Sirtori, Elisabetta Ventura.

Tranquillo rientro in sede alle ore 20.00.

Puoi vedere le foto della giornata ad Aosta --> Galleria fotografica

Vogliamo ricordare a tutti i prossimi e ultimi appuntamenti del 2012:

  • il 21 Dicembre Vi aspettiamo in sede presso la Torre Civica per lo scambio di auguri natalizi.
  • il 24 Dicembre venite con noi in cima alla Grignetta, dove festeggeremo un’insolita Vigilia di Natale.

Inoltre sono aperte le iscrizioni per il tradizionale NATALE ALPINO Sabato 5 Gennaio 2013. Questa edizione avrà come meta l’alta Val Bognanco, precisamente il paese di San Lorenzo.

Sul sito web sarà presto disponibile il programma completo della sezione per l'anno 2013.

 


 

 

"Montagna e Ricordi" - Santa Messa Capanna Mara 28 Ottobre 2012

Postato in Manifestazioni

Come ormai da tradizione, anche quest’anno, amici e soci del CAI si sono trovati alla Capanna Mara (1125m - situata tra i monti Bolettone e Palanzone nel triangolo lariano) per partecipare alla Messa di suffragio. L’abbondante nevicata che ha caratterizzato la giornata, non ha certo fermato un bel gruppo di circa 70 persone, fedeli a questo particolare appuntamento. Proprio per il maltempo e grazie all’ospitalità dei gestori, l’incontro è stato effettuato all’interno del rifugio anziché presso la Cappelletta.

Con una piccola introduzione, il presidente della sezione Antonio Colombo e il vice Francesco Meregalli, hanno ricordato i nostri scomparsi di quest’anno: parliamo di Carlo Colombo, Angelo Calastri, il giovane Daniele Longoni e Ambrogio Marzorati. Quest’ultimo è stato uno dei caratesi che ha voluto e costruito la Cappelletta presso la quale ogni anno commemoriamo i soci “scomparsi”…

…e proprio oggi il CAI e in particolare il figlio Marino (istruttore nazionale di alpinismo che, con la sua grande esperienza, è attivo nella sezione di Carate per quanto riguarda i corsi di alpinismo e arrampicata sportiva) con tutta la famiglia ha ricordato Ambrogio, applicando una targa in sua memoria.

Alle 11,00 padre Piero dei Betharramiti di Albavilla, ha cominciato la celebrazione della S.Messa e ha coinvolto tutti i presenti in una sentita omelia sottolineando l’importanza di questa giornata, non solo per il ricordo dei nostri cari ma anche perchè, per la nostra Diocesi, è la Giornata Mondiale Missionaria.

Al termine della funzione molti dei partecipanti, compreso padre Piero, si sono fermati e hanno pranzato presso il Rifugio,  prima di cominciare la discesa camminando nel bianco della neve che intanto continuava a cadere.

Ricordiamo i prossimi appuntamenti del CAI: Il primo previsto, per cui sono aperte le iscrizioni, è per il 18 novembre p.v. per il tradizionale pranzo sociale che avrà come meta la città di Aosta. I partecipanti avranno l’opportunità di visitare la città e i principali monumenti accompagnati da una guida. Inoltre come da tradizione verranno premiati i soci “più vecchi”.

Altro appuntamento è il Natale Alpino, previsto per sabato 5 Gennaio 2013 e che avrà come meta l’alta Val Bognanco, precisamente il paese di San Lorenzo.

 

13 Luglio 2012 - Arena di Verona - Carmen

Postato in Relazioni manifestazioni

 

13 Luglio 2012 - Arena di Verona - Carmen "Cultura"

Venerdi 13 luglio tradizionale appuntamento culturale per la nostra sezione C.A.I. di Carate Brianza all'arena di Verona. Quest'anno abbiamo scelto la Carmen di Bizet; significativo il cast ad incominciare dal Direttore d'orchestra Julian Kovatchev con Franco Zeffirelli alla regia e scene, ed Anna Anni ai costumi. Autorevole interpretazione della giovane mezzosoprano Anita Rachvelishvili (Carmen), e dell'affermata soprano Fiorenza Cedolins (Micaela). Calorosa ed intensa partecipazione del folto gruppo di amanti dell'opera della sezione C.A.I. con vivi apprezzamenti per la magnifica serata. e mentre già si parla dei progetti per l'anno prossimo (Verdi - Il Trovatore ?)

 
foto 
     

"Montagna e stelle" transito di Venere sul Sole 06 Giugno 2012

Postato in Manifestazioni

 

Un ristretto gruppo di appassionati del cielo si è ritrovato per questo evento spettacolare ma purtroppo raro: Venere che transita tra la Terra ed il Sole, visibile come un piccolo disco oscuro in movimento sul Sole. Il prossimo transito avverrà nel 2117. Malgrado all'alba ci fossero un pò di nuvole, poi il gruppo ha potuto godere di questa bella visione...

Eccovi alcune foto.

 

"Montagna e Ricordi" S.Messa Capanna Mara Domenica 23 ottobre 2011

Postato in Manifestazioni

 

Amici e soci CAI si sono ritrovati oggi per il tradizionale appuntamento alla Capanna Mara per assistere all’annuale Messa di suffragio .La S.Messa è stata celebrata alle ore 11:00 da padre Emilio Manzolini, sacerdote betherramita, presso la Cappelletta sopra il rifugio,  voluta e costruita dai caratesi proprio a ricordo dei soci “scomparsi”. Al numeroso gruppo partecipe, si è unito anche il nostro prevosto Don Giampiero Magni e insieme sono stati ricordati Massimo Caslini a 25 anni dalla sua scomparsa e Enrico Cattaneo. Al termine, un gruppo di soci col presidente Francesco Meregalli ha pranzato al rifugio gustando cibo e compagnia.

 Il prossimo appuntamento per il quale sono già aperte le iscrizioni, è per il 13 Novembre col pranzo sociale che quest’anno si terrà a Vicenza. I partecipanti avranno l’opportunità di visitare la città e i principali monumenti accompagnati da una guida. Inoltre come da tradizione verranno premiati i soci “più vecchi”.

 

"Ammiriamo le Stelle" 14 e 15 Marzo 2012

Postato in Manifestazioni

Oltre 50 amanti del cielo presenti nelle serate di mercoledi 14 e giovedi 15 dedicate alle stelle.

La prima sera, svoltasi presso l’auditorium della BBC, abbiamo passato 2 ore in compagnia di Annalisa e Massimo che ci hanno dato tante informazioni su costellazioni, stelle, nebulose e pianeti visibili a Marzo, passando da accenni fisici a belle storie mitologiche sulle origini delle costellazioni. La serata è stata conclusa da Angelo che ci ha appassionato, illustrandoci strumenti e tecniche per la visione delle stelle, molti dei quali costruiti da lui. Abbiamo potuto vedere anche tante foto del sole, pianeti ed eclissi, fatte da Angelo stesso con alcuni “marchingegni” inventati da lui.

La sera successiva al tramonto del sole, ci siamo trovati a Pomelasca, frazione di Inverigo dove i nostri astrofili hanno sistemato sui prati gli strumenti per ammirare le stelle. Con i telescopi puntati verso il cielo, abbiamo potuto vedere gli evidenti pianeti Venere, Giove, e Marte. Con l’aumentare dell’oscurità abbiamo potuto ammirare le prime costellazioni visibili in questa stagione. La più evidente Orione con la famosa cintura e la spada. Le Pleiadi, ammasso di stelle vicine ad Orione. Spostandosi verso est i Gemelli con Castore e Polluce. Quindi la costellazione del Leone e le più famose Orsa Maggiore e Orsa Minore con la stella polare.

 

14 Ottobre 2011 - "Canti di montagna" Coro ANA Giussano

Postato in Manifestazioni

 

coro ana

 

Partita alla grande, la rassegna di serate organizzate dalla Scuola di Alpinismo  “Mario Dell’Oro” che in occasione del 50° anniversario di fondazione, sta sfoderando una lunga serie di manifestazioni. E’ di venerdi 14 ottobre la prima serata autunnale con tema “I canti di montagna”. Si è esibito, di fronte ad un folto pubblico,  presso l’Auditorium della BCC di Carate Brianza, il coro “Alberto da Giussano” del gruppo ANA di Giussano, diretto dal Maestro Andrea Miglio. I cantori  si sono cimentati in una ricca raccolta  di canti popolari, da quelli classici degli alpini in tempo di guerra a quelli più attuali su temi sociali. Hanno fatto parte del  ricco menù anche un paio di divertenti canzoni. La serata si  è quindi conclusa con il classico canto “Dio del cielo” , ricordando due alpinisti, istruttori della Scuola che persero la vita durante la scalata della montagna. Massimo Caslini di cui ricorre quest’anno il 25° anniversario dalla sua scomparsa, sull’Annapurna III, montagna di quasi 8000 metri di altezza che si trova in Himalaya. Il secondo più recente, nel 207, Cattaneo Enrico che fu vittima di un incidente mortale accaduto sulle montagne lecchesi in cui persero la vita in tre alpinisti. È quindi terminato il primo appuntamento. La programmazione delle serate propone per venerdì 4 novembre, una proiezione di diapositive che racconterà le spedizioni extraeuropee organizzate dagli istruttori della scuola, dalla prima effettuata in Antartide negli anni ’60 a quella più recente in Africa sul Kilimangiaro.

Seguirà il 18 novembre una serata con ospite Matteo Della Bordella, Ragno di Lecco ed infine il 2 dicembre una proiezione con l’attività alpinistica svolta sempre dagli istruttori sulle nostre Alpi in Europa. Gli appuntamenti sono sempre di venerdì, alle ore 21:00 presso l’Auditorium della BCC di Carate, in Via Silvio Pellico. 

 

 

13 Novembre 2011 - "Pranzo sociale" Vicenza

Postato in Manifestazioni

  gruppo vicenza

Domenica mattina, di buon ora, sono partiti da Carate, 54 partecipanti al tradizionale pranzo sociale, manifestazione che annualmente il CAI organizza a conclusione delle attività dell’escursionismo. Il luogo scelto quest’anno, per la gita agro-turistica, è stato la città di Vicenza, capoluogo veneto, conosciuto per l’architettura di Andrea Palladio noto scultore del periodo rinascimentale italiano. Il gruppo ha così potuto partecipare ad una interessante e completa visita della città. Accompagnati da una guida del luogo hanno così potuto visitare la basilica Palladiana, vero simbolo della città nella cui piazza esponevano articoli artigianali e caratteristici della cultura vicentina. Il giro è poi proseguito visitando alcune antiche ville, progettate e costruite da Palladio utilizzate ora sia da privati che da organizzazioni comunali. Altra caratteristica è il Teatro Olimpico, costruito ispirandosi al teatro “all’antica”. Il giro è terminato osservando dall’esternola Villa“La Rotonda”, anch’essa progetto di Palladio. Dopo quest’ultima visita, i partecipanti alla gita, si sono recati al ristorante situato nelle vicinanze del Santuario di Monte Berico, dove hanno potuto gustare  le diverse specialità gastronomiche venete.

Alla fine del pranzo, come tradizione, sono stati premiati con i distintivi, i soci che hanno compiuto 25 anni e 50 anni di iscrizione al sodalizio. Ben quattro i soci iscritti dal 1962: Maggioni Luciano, Giussani Piermario, Rigamonti Ambrogio, Cesana Franco. Otto invece gli iscritti dal 1987: Brivio Mariella (consigliere del CAI), Villa Claudio, Cesana Renato, Minotti Enrico, Barbon Massimo, Silva Fabio, Notararigo Massimo, Redaelli Adolfo.

Alla premiazione hanno partecipato, oltre al presidente del CAI  Carate Meregalli Francesco,  anche il vicepresidente dei Marciacaratesi Bagnardi Dino e il presidente dei commercianti caratesi, Isimbaldi Maura.

Protagonisti della giornata anche Emanuele Fornasiero con la moglie Anna in occasione del loro 50° anniversario di matrimonio. Fornasiero è socio attivo presso la sezione impegnato in diverse attività tra cui la rappresentanza del CAI in tutte le manifestazioni caratesi.

 

 

 

18 Novembre 2011 - "Alpinismo emergente" Matteo Della Bordella

Postato in Manifestazioni

colombo dellabordella_meregalliEntusiasmante la serata di venerdi 18 Novembre, che ha visto protagonista uno dei più forti giovani alpinisti in circolazione Matteo Della Bordella. Nato a Varese nel 1984, fa parte del famoso gruppo “Ragni di Lecco” e dal 2008 del C.A.A.I. (Club Alpino Accademico Italiano che riunisce i soci del CAI che hanno acquisito meriti speciali nell'alpinismo) in cui è attualmente il socio più giovane.Inizia ad arrampicare col padre a circa 12 anni e con lui nel 2005 sale a vista la famosa Via Attraverso il Pesce sulla Marmolada in giornata da capocordata. Sempre nel 2005 apre con Fabio Palma la sua prima via in Wenden: Portami via. 

Nel 2008 vince il Premio Cassin (davanti a C. Brenna, H. Barmasse, S. Moro, e G. Ongaro) per la categoria alpinismo con la via Coelophysis aperta in Wenden sempre con Fabio Palma e nel 2009 lo vince nuovamente per una spedizione in Groenlandia dove apre 2 nuove vie accompagnato dal fotografo Riki Felderer e un'altra insieme a Pedeferri, Lanfranchi e Felderer. L'estate 2010 lo ha visto ripetitore di tantissime vie estreme, nonchè apritore della più dura via del Canton Ticino.

Da Dicembre2010 aGennaio 2011 è stato con Matteo Bernasconi in Patagonia, dove hanno tentato l’apertura di una via nuova sull'inviolata parete Ovest della Torre Egger. Purtroppo per via del maltempo sono riusciti a percorrere solo350 metrima ripartono quest’anno a Dicembre per riprovarci.

L’alpinista Ragno di Lecco ieri sera ha mostrato al folto pubblico di Carate Brianza spettacolari video e immagini proprio delle ultime sue imprese verticali, raccontando quel’è il suo rapporto con la montagna e cosa vuol dire per lui scalare sui massimi gradi di difficoltà.

I prossimi appuntamenti per i festeggiamenti del 50esimo sono per il 26 novembre con una cena di tutti gli istruttori e allievi della scuola e successivamente il 2 dicembre ancora una volta con gli istruttori della Scuola “Mario Dell’Oro” che parleranno di attività sulle Alpi europee,alle ore 21:00 presso l’Auditorium della BCC di Carate, in Via Silvio Pellico.

 

 

2 Dicembre 2011 - "Spedizioni Europee" con gli istruttori della scuola

Postato in Manifestazioni

 

 

 marzorati fornasiero_colombo

 colombo con cattaneomarinella e gianluca 

Molto seguita anche quest’ultima serata di proiezioni fotografiche che ha visto coinvolti ancora una volta gli istruttori cai nelle avventure alpinistiche in Europa.

Sempre presentata dall’attuale direttore della scuola Antonio Colombo, questa volta affiancato dall’altro istruttore nazionale Marino Marzorati, la serata è cominciata con la proiezione di foto storiche e la consegna di una targa di ringraziamento al fondatore della scuola Giuseppe Cazzaniga, conosciuto da tutti come FRANZIN.